A Stuart

Mi accorgo che in fondo eri tu il solo capofamiglia. Me ne accorgo dalla voce che ancora mi esce quando per scherzo invento parole che non avresti mai dette.
Siamo troppo presi dalle nostre vite in bilico per annusare l’aria come facevi tu, alzando il capo e il naso strizzarlo a cogliere ciò che non sentiamo, che non intravediamo. Tu vedevi visionario oltre il balcone e sfiorarti era calmare lo sguardo che gli altri dicono non hai.
In silenzio hai aspettato l’ultimo calore del pavimento.

Za Stuarta

Ugotavljam, da si bil v bistvu ti edina glava družine. Tega se zavedam po glasu, ki še vedno prihaja iz mene, ko za šalo izumljam besede, ki jih nikdar ne bi izrekel.
Preveč smo prevzeti od naših negotovih življenj, da bi vdihnili zrak, kot si to počel ti, ko si dvignil obraz in stisnil nos, da bi zajel tisto, česar ne zaznamo, česar ne uzremo. Ti si videl, vizionar, onkraj balkona in dotakniti se te je pomenilo pomiriti pogled, ki ti ga drugi ne pripisujejo.
Tiho si čakal zadnjo toploto s tal.

Prevod: Nadja Dobnik